CONSEGNATI I DIPLOMI DELLE “STELLE DI FONDAZIONE TRAPIANTI”

 

A ridosso della Giornata Ministeriale della Donazione e del Trapianto del 14 aprile scorso, si sono svolte le cerimonie di consegna della Stelle di Fondazione Trapianti, quale attestazione ufficiale del particolare impegno per lo sviluppo della cultura della donazione di organi e tessuti e dell’attività di trapianto degli ospedali che hanno ricevuto il riconoscimento: ASST Cremona, IRCCS San Gerardo di Monza, ASST Santi Paolo e Carlo di Milano, Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, Spedali Civile di Brescia, Papa Giovanni XXIII di Bergamo, Milano Ovest Legnano e Nord Milano.

di Leonio Callioni

La Fondazione Trapianti Onlus, nelle persone della presidente Marina Morgutti, affiancata dal coordinatore scientifico Sergio Vesconi, ha consegnato nei giorni scorsi, in occasione della Giornata Nazionale della Donazione e del Trapianto, il diploma della “Stella di Fondazione Trapianti”, quale attestazione ufficiale del particolare impegno per lo sviluppo della cultura della donazione di organi e tessuti e dell’attività di trapianto.

Il Progetto “Stella” – ricordiamo – è una iniziativa della Fondazione Trapianti Onlus in collaborazione con la Direzione Generale Welfare di Regione Lombardia e il Coordinamento Regionale Trapianti, e si colloca nell’ambito delle azioni intraprese per sostenere lo sviluppo dell’attività di donazione e trapianto in Italia e promuovere la cultura della donazione. L’assegnazione del diploma intende valorizzare l’impegno organizzativo delle singole strutture nella gestione di tutto il percorso di donazione di organi e tessuti: dalle attività di identificazione dei potenziali donatori all’avvio dei processi che portano all’effettiva donazione.

Hanno ottenuto il riconoscimento (con riferimento al periodo 2021-2022):

ASST Cremona, IRCCS San Gerardo di Monza il 10 aprile, Santi Paolo e Carlo di Milano il 12 aprile, Grande Ospedale Metropolitano Niguarda il 15 aprile, Spedali Civile di Brescia il 16 aprile, Papa Giovanni XXIII di Bergamo il 17 aprile, Milano Ovest Legnano il 19 aprile e Nord Milano il 23 aprile.

Va sottolineata la convinta condivisione degli ospedali nella valorizzazione di questo riconoscimento. Tutte le strutture hanno apprezzato e si sono dimostrate interessate all’iniziativa. In pratica, tutti gli incontri hanno visto la partecipazione della direzione strategica (direttore generale e sanitario), del Coordinamento ospedaliero (COP) e delle altre figure professionali (direttori di dipartimento e di UOC), oltre che degli addetti all’ufficio comunicazione.

Scopo del riconoscimento è quello di sottolineare l’importante ruolo svolto da queste strutture all’interno del sistema trapianti di Regione Lombardia e quindi dell’intero Paese, dandone evidenza anche presso l’opinione pubblica – ha spiegato, nel corso dei diversi incontri, la Presidente di Fondazione Trapianti Onlus Marina Morgutti -. Questa concomitanza mette ancora di più in risalto il significato più importante del concetto di “rete”, un sistema all’interno del quale ogni singola struttura è chiamata a dare il proprio contributo, in relazione alle proprie caratteristiche e alle proprie risorse, per il conseguimento dell’obiettivo comune, la donazione e il trapianto. Da ospedali così diversi non possiamo attenderci prestazioni numeriche simili, ma un uguale impegno nella governance di questo processo”.

Qui di seguito, le fotonotizie delle diverse cerimonie di consegna

Marina Morgutti consegna il riconoscimento al Presidente della Fondazione Claudio Cogliati, alla presenza della Direzione strategica, del coordinamento ospedaliero procurement e di altre personalità.

La consegna a Simona Giroldi, direttore generale, alla presenza del direttore sanitario, del coordinamento ospedaliero procurement e di altre personalità.

La consegna ad Alberto Zoli, direttore generale, alla presenza della direzione strategica, del coordinamento regionale, del coordinamento ospedaliero procurement e di altre personalità dell’azienda.

Consegna a Luigi Cajazzo, direttore generale, alla presenza del direttore sanitario e del coordinamento ospedaliero procurement.

Consegna a Francesco Locati, direttore generale, alla presenza del direttore sanitario, del coordinamento ospedaliero procurement e di altre personalità.

Consegna a Francesco Laurelli, alla presenza del direttore sanitario, del coordinamento ospedaliero procurement, di personalità dell’azienda e del territorio, dei familiari di un donatore, del Coordinamento regionale

Consegna a Tommaso Russo, direttore generale, alla presenza del direttore sanitario, del coordinamento ospedaliero procurement e di altre personalità dell’azienda.